fbpx

Cistiti ricorrenti in menopausa: cause e rimedi

///Cistiti ricorrenti in menopausa: cause e rimedi

Cistiti ricorrenti in menopausa: cause e rimedi

Con la menopausa le cistiti diventano sempre più frequenti.

Le cistiti sono un disturbo fastidioso che coglie le donne in qualunque età.

Ma è vero che con la menopausa diventano sempre più frequenti e vanno ad appesantire i problemi che aumentano con l’età

Perché però la menopausa fa aumentare le infezioni?

La risposta è abbastanza semplice ed è collegata alla fine della produzione degli estrogeni, gli ormoni femminili.

Infatti gli estrogeni regolano, tra le altre cose, la flora batterica vaginale e, con il loro calo, durante la menopausa il pH vaginale tende a salire diventando più basico e meno acido.

Un pH meno acido facilita l’ingresso di batteri intestinali ‘cattivi’, come il CitrobacterKoseri e l’Escherichia Coli, che danno luogo a infezioni vaginali e del tratto urinario.

Ecco il motivo per cui le cistiti in menopausa sono molto più frequenti.

E questo comporta non soltanto un maggiore dolore e un maggiore fastidio, ma crea anche imbarazzo nella vita di coppia.

Spesso infatti le infezioni compaiono dopo i rapporti sessuali, la cosiddetta cistite postcoitale. E volta dopo volta l’associazione tra il sesso e la paura di sviluppare un’infezione diventa così forte che si tende ad evitare i rapporti intimi, minando l’equilibrio della coppia.

Sicuramente alcune buone abitudini aiutano a prevenire le cistiti: una sana alimentazione, bere molto, mantenere l’intestino libero ed una attenta igiene.

Se si vuole invece agire in modo duraturo sulle cause che conducono alle cistiti in menopausa, le ricerche dimostrano che la Laser Terapia con Laser Co2 Monnalisa Touch agisce efficacemente.

La sua sonda con tecnologia laser specifica per trattare la zona vaginale è infatti in grado di ripristinare la salute vaginale, riportando i livelli di pH a valori più acidi e ricostruendo quella flora batterica ‘amica’ in grado di combattere i batteri che causano le infezioni.

Inoltre contrasta i principali sintomi dell’Atrofia Vulvo Vaginale, come la secchezza, il bruciore e l’irritazione riconsegnando alla donna una qualità di vita come prima della menopausa.

Per informazioni contattaci qui:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

2020-11-23T14:01:58+00:00 Approfondimenti|