fbpx

Vulvodinia: cos’è, sintomi e cura.

///Vulvodinia: cos’è, sintomi e cura.

Vulvodinia: cos’è, sintomi e cura.

La Vulvodinia è una sindrome molto complessa, vediamo i suoi sintomi e la sua cura.

Per anni è stata adibita solamente a un fattore psicologico e quindi sottovalutata dal punto di vista della ricerca medica.

È una condizione abbastanza frequente, riguarda l’8-12% delle donne che effettuano controlli ginecologici ripetuti. E affligge donne di tutte le età, infatti non è un disturbo collegato alla menopausa e si manifesta sovente anche in età fertile.

Come anticipato la vulvodinia è un disturbo che presenta diverse forme e molteplici cause, molte delle quali ancora da indagare.

La cosa certa è che la donna affetta da vulvodinia soffre di un dolore cronico nella zona vulvare.

I suoi sintomi sono bruciore, irritazione, gonfiore ed arrossamento localizzato nell’area dell’introito vaginale.

La loro intensità varia molto da donna a donna, così come anche la gamma di sintomi, che possono essere diversi a seconda del soggetto.

Alcune donne lamentano anche irritazione, secchezza vaginale, tensione dei tessuti vaginali, bruciore, fastidio per un semplice sfregamento dei tessuti degli abiti sulla zona interessata e percezione di avere tagli sulla mucosa, tali da non riuscire ad avere rapporti sessuali.

È una condizione estremamente dolorosa e invalidante, ma molto difficile da individuare e da curare visti i vari sintomi con cui si manifesta.

Sovente la vulvodinia è stata ricondotta unicamente a cause psicologiche, che, sebbene abbiano sicuramente un peso importante, possono essere accompagnate anche da altre cause organiche.

Si è visto infatti che spesso le donne affette da vulvodinia soffrono anche di ripetute infezioni batteriche vaginali e vescicali. Oppure che presentano un’ipercontrattilità della muscolatura che circonda la zona perianale e vulvare.

Sicuramente la vulvodinia è una sindrome complessa, che va diagnosticata e curata sotto stretto controllo di un ginecologo di fiducia che possa valutare il quadro fisico e psicologico della paziente.

Spesso le donne affette da vulvodinia sono indirizzate alla psicoterapia, che però raramente riesce a guarire i disturbi fisici.

Certamente le ultime ricerche scientifiche hanno confermato che la Laser Terapia con Laser Co2 Monnalisa Touch agisce con efficacia sui sintomi della vulvodinia.

Contrasta il dolore, il bruciore, il gonfiore, l’irritazione e la secchezza vaginale.

Le sue sonde con tecnologia specifica per trattare i tessuti vaginali con il laser Co2 sono infatti in grado di stimolare nuova produzione di collagene e acido ialuronico. Con conseguente vascolarizzazione e lubrificazione della mucosa vaginale e conseguente diminuzione della sensibilità dolorosa.

Una mucosa idratata e ben lubrificata contrasterà i sintomi di secchezza, bruciore e irritazione che possono impedire a una donna che soffre di vulvodinia di indossare vestiti stretti, di sedersi e di avere rapporti sessuali.

La Laser Terapia è sicuramente una buona cura da abbinare ad un percorso di terapia psicologica nel trattamento della vulvodinia.

Per informazioni contattaci qui:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

2020-11-23T14:02:59+00:00 Approfondimenti|